ti trovi in: Curiosità storiche

Amministratori della Comunità di Traversetolo dal 1802 ad oggi

Rubrica Curiosità a cura della Storica Sonia Moroni

Durante il periodo della dominazione francese (1802 – 1814) sull’ex Ducato di Parma e Piacenza, il territorio fu articolato in Dipartimenti suddivisi in Circondari e Cantoni. Entro i singoli Cantoni le Comuni erano amministrate dal maire (sindaco) e da un Consiglio Municipale. I maires duravano in carica cinque anni ed erano scelti tra i consiglieri municipali scelti, a loro volta, tra i cento maggiori contribuenti della Comune.

Ferrari dalla Torre Giovanni Battista, Maire dal 14 gennaio 1806 al 31 dicembre 1807.

Pazzoni Domenico, Maire dal 1° gennaio 1808 al 31 maggio 1814.

Dal 1° giugno 1814 ai maires furono sostituiti i Podestà che dipendevano dai governatori ed erano nominati dal delegato sulla base di terne composte da candidati individuati tra i cento maggiori possidenti del Comune. Allo stesso delegato spettava la nomina degli anziani e dei sindaci (portavoce degli interessi della comunità) sempre proposti in terne e scelti tra i possidenti. Il Podestà restava in carica tre anni ed era rieleggibile.

Ziveri Leone, Podestà dal 1° giugno 1814 al 14 marzo 1816.

A partire dal 15 marzo 1816 l’amministrazione di ciascun Comune fu affidata interamente ed esclusivamente ad un Pretore che assumeva l’onere degli antichi maire. Con il Pretore collaboravano due sindaci.

Montanari Bartolomeo, Pretore dal 15 marzo 1816 al 10 giugno 1820.

Dal 1820 torna la figura del Podestà (essendo il territorio dei Ducati diviso in distretti e comuni) sempre coadiuvato dai sindaci; per il territorio di Traversetolo questi erano tre: uno per la borgata, uno per Mamiano – Bannone, uno per Guardasone – Vignale.

Pazzoni Domenico, Podestà dall’11 giugno 1820 al 30 aprile 1821.

Leoni Pietro, Sindaco facente funzioni di Podestà dal 1° maggio 1821 all’8 novembre 1821.

Ziveri Leone, Podestà dal 9 novembre 1821 al 16 dicembre 1824.

Leoni Pietro, Podestà dal 17 dicembre 1824 al 28 dicembre 1827.

Ziveri Leone, Podestà dal 29 dicembre 1827 al 28 dicembre 1833.

Vignali Pietro, Podestà dal 29 dicembre 1833 al 10 giugno 1834.

Rabboni Pietro, Sindaco facente funzioni di Podestà dall’11 giugno 1834 al 4 agosto 1834.

Ferrari Luigi, Podestà dal 5 agosto 1834 al 22 marzo 1838.

Garsi Pietro, Sindaco facente funzioni di Podestà dal 23 marzo 1838 al 6 giugno 1838.

Formentini Antonio, Podestà dal 7 giugno 1838 al 31 dicembre 1834.

Ziveri Leone, Podestà dal 1° gennaio 1844 al 31 marzo 1844.

Caggiati Antonio, Sindaco facente funzioni di Podestà dal 1° aprile 1844 al 7 settembre 1844, Podestà dall’8 settembre 1844 al 31 dicembre 1849.

Formentini Antonio, Podestà dal 1° gennaio 1850 al 31 dicembre 1855.

Ravazzoni Francesco, Podestà dal 1° gennaio 1856 al 25 agosto 1859. Nel 1859 riunì in seduta straordinaria il Consiglio degli Anziani al fine di proclamare l’adesione solenne ed entusiasta del Comune di Traversetolo al Piemonte.

Formentini Antonio, Sindaco dal 26 agosto 1859 al 9 marzo 1860.

Pontoli Enrico, Sindaco dal 10 marzo 1860 al 24 gennaio 1863.

Vignali Enrico, Sindaco dal 25 gennaio 1863 al 2 marzo 1869.

Vignali Antonio, Sindaco dal 3 marzo 1869 al 25 maggio 1872.

Furlotti Francesco, delegato straordinario dal 26 maggio 1872 al 4 luglio 1873.

Paulucci Alessandro, Sindaco dal 5 luglio 1873 al 27 novembre 1875.

Paoletti Alessandro, Sindaco dal 28 novembre 1875 al 4 novembre 1881.

Formentini Antonio, Sindaco dal 5 novembre 1881 al 3 marzo 1883.

Mattioli Pompeo, Sindaco dal 4 marzo 1883 all’11 dicembre 1889.

Ponzi Pietro, Sindaco dal 12 dicembre 1889 al 23 aprile 1890.

Vignali Antonio, Sindaco dal 24 aprile 1890 al 10 agosto 1914. Con la Legge n° 346 del 29 luglio 1896 fu stabilita l’elettività del Sindaco da parte del Consiglio Comunale.

Zileri Dal Verme Giorgio, Sindaco dall’11 agosto 1914 al 25 ottobre 1920.

Finzi Arnaldo, Sindaco dal 26 ottobre 1920 al 12 giugno 1923, Commissario prefettizio dal 13 giugno 1923 all’11 novembre 1923. In casi particolari il Consiglio Comunale poteva essere sciolto d’autorità e sostituito da un Commissario prefettizio fino alle nuove elezioni.

Gabbi Arturo, Commissario Prefettizio dal 12 novembre 1923 al 2 febbraio 1925.

Finzi Arnaldo, Sindaco dal 3 febbraio 1925 all’11 aprile 1926.

Benassi Gian Giuseppe, Sindaco dal 12 aprile 1926 al 18 aprile 1927, Podestà dal 19 aprile 1927 al 31 dicembre 1933. Durante il fascismo, con la legge n° 237 del 4 febbraio 1926, furono aboliti gli organi elettivi del Comune (Consiglio, Giunta e Sindaco) e sostituiti con un Podestà nominato per decreto reale.

Pagani Gino, Commissario prefettizio dal 1° gennaio 1934 al 30 agosto 1934, Podestà dal 31 agosto 1934 all’8 giugno 1943.

Tosi Adolfo, Commissario prefettizio dal 9 giugno 1943 al 17 aprile 1945.

Brizzi Giacomo, Sindaco dal 18 aprile 1945 al 13 gennaio 1950. Con la caduta del regime fascista, con Regio Decreto Legge n° 111 del 4 aprile 1944, furono insediati a capo del Comune un Sindaco e una Giunta su nomina del Prefetto. Con Decreto Legislativo Luogotenenziale n° 1 del 7 gennaio 1946 furono soppresse le leggi del 1926 e predisposte le nuove elezioni amministrative.

Delia Mario, Sindaco dal 14 gennaio 1950 al 10 giugno 1951. Rappresentante del Partito Socialista Italiano.

Mazza Giuseppe, Sindaco dall’11 giugno 1951 al 27 maggio 1956. Rappresentava la Democrazia Cristiana all’interno del Blocco Democratico (Democrazia Cristiana e Partito Liberale Italiano).

Rozzi Francesco, Sindaco dal 28 maggio 1956 al 6 novembre 1960, rappresentante della Democrazia Cristiana.

Tosi Adolfo, Sindaco dal 7 novembre 1960 al 22 novembre 1964.

Rozzi Francesco, Sindaco dal 23 novembre 1964 all’11 giugno 1967.

Tosi Adolfo, Sindaco dal 12 giugno 1967 al 31 agosto 1971.

Torelli Renzo, Commissario prefettizio dal 1° settembre 1971 al 6 giugno 1973.

Agresti Bruno, Sindaco dal 7 giugno 1973 al 5 dicembre 1982, rappresentante del Partito Socialista Democratico Italiano.

Borghesi Bice, Sindaco dal 6 dicembre 1982 al 29 maggio 1988, rappresentante del Partito Socialista Italiano.

Pedrona Clemente, Sindaco dal 30 maggio 1988 al 6 giugno 1993, rappresentante della Democrazia Cristiana.

Mari Ginetto, Sindaco dal 7 giugno 1993 al 13 maggio 2001, rappresentante del Partito Democratico della Sinistra.

Pazzoni Alberto, Sindaco dal 14 maggio 2001 al 2011.

Mari Ginetto, Sindaco dal 2011.

Condividi su...

Proprietà dell'articolo
creato: lunedì 12 ottobre 2015
modificato: lunedì 12 ottobre 2015