ti trovi in: Cronaca

Il maestro Riccardo Joshua Moretti a Vigna Cunial

Gli incontri di NottediNote

Martedì 10 luglio alle ore 18.00 a Vigna Cunial di Traversetolo si è svolto un incontro in vista del concerto FOTOGRAMMA, che si è tenuto mercoledì 11 luglio alle 21,00  alla Fondazione Magnani Rocca. Si tratta del secondo appuntamento del cartellone NottediNote, rassegna organizzata dalla Fondazione Arturo Toscanini e dal Comune di Traversetolo in collaborazione con la Fondazione Magnani Rocca.

A Vigna CUNIAL, uno dei sostenitori della rassegna di musica, arte e natura alla corte di Mamiano, era ospite il maestro Riccardo Joshua Moretti che ha diretto l’orchestra dell’Emilia-Romagna in "Fotogramma".

Martedì 10 luglio erano presenti all’incontro anche Rosa dell’Angelo e il caseificio sociale La Traversetolese, anch'essi preziosi sponsor sostenitori di Nottedinote, e i volontari di Traversetolo che hanno raccolto l’invito dell’amministrazione Comunale e si sono resi disponibili per garantire assistenza e servizio d’ordine durante le serate.  In particolare, erano presenti Aido, Avis, Avoprorit e assistenza pubblica Croce Azzurra. Infine, erano presenti il Sindaco Ginetto Mari, l’assessore alla cultura Nicola Brugnoli e l’assessore Laura Monica. Per la Fondazione “Arturo Toscanini” erano invece presenti Luciana Dallari, Gianluigi Giacomoni, Cecilia Taietti, Andrea Pecchio, Giuliano Scalisi e Maria Rosaria Corchia tutti impegnati nell’organizzazione delle serate a Mamiano.

I partecipanti si sono ritrovati alle diciotto e  hanno effettuato una breve visita all’Azienda, per poi partecipare alla degustazione di vini e prodotti biologici nella freschissima cantina.

Nicola Brugnoli, Assessore alla cultura, ha ringraziato sentitamente tutti coloro che si stanno spendendo per organizzare una rassegna importante come NottediNote. Anche questo incontro rientra nell’ottica di promozione del territorio e delle sue eccellenze: culturali e produttive. “Mi sembra si tratti di un’esperienza interessante: gli artisti incontrano il territorio e, eliminata la distanza creata necessariamente da un palcoscenico, si rilassano in incontri informali che li portano tra la gente e che sono occasione di socializzazione e scambi culturali di sicuro arricchimento per tutti coloro che vi partecipano. Allo stesso modo, questo tipo di incontro sottolinea il nostro lavoro per promuovere il territorio e le sue eccellenze attraverso ogni canale possibile”.


Condividi su...

Proprietà dell'articolo
creato: mercoledì 11 luglio 2012
modificato: mercoledì 11 luglio 2012