ti trovi in: AVVISI

Comitato Provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica riunito a Traversetolo

Per iniziativa del Prefetto Giuseppe Forlani, concordata con il Presidente dell'Unione Pedemontana Parmense, martedì 10 marzo si è riunito presso la Sala Consiliare del Comune di Traversetolo il Comitato Provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica (Cposp) di Parma.

Proseguono in questo modo gli incontri coi Sindaci della Provincia di Parma a livello di Ambito Territoriale Ottimale. (ATO) che si concluderanno entro la fine del mese.

Sono intervenuti all'incontro il Prefetto, che presiede il Comitato, il vice prefetto, il Comandante provinciale dei Carabinieri, i rappresentanti  della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, della Provincia, il Comandante del Corpo Unico di Polizia Municipale dell'Unione Pedemontana Parmense, il vice sindaco di Traversetolo e i Sindaci dei Comuni di Montechiarugolo, Felino, Collecchio e Sala Baganza che hanno rappresentato le istanze dei territori.

Nel presentare le strategie definite a livello provinciale per potenziare il controllo del territorio e migliorare la percezione della sicurezza tra i cittadini, il Prefetto ha evidenziato l'esigenza di sviluppare un programma in grado di integrare sempre meglio l'azione dell'Arma del Carabinieri, diffusamente presenti sui territori, a quella della Polizia Locale, con sistemi di videosorveglianza "intelligente", e l'osservazione mirata degli Istituti di vigilanza privata prevista dal protocollo "Mille occhi sulla città" sottoscritto anche dagli Amministratori dell'Unione Pedemontana Parmense al termine dell'incontro.

<<Il tal contesto - ha commentato il Prefetto - le particolari sensibilità espresse dalle comunità locali possono costituire una condizione importante per rendere più incisive le strategie delineate, sia comprendendo l'importanza che riveste la denuncia alle Forze di Polizia dei reati di cui il cittadino è rimasto vittima, sia segnalando alle stesse Forze di Polizia quelle situazioni anomale che possono essere riscontrate>>.

È in corso di definizione con i Comuni uno specifico programma che contemplerà anche incontri di informazione coi cittadini interessati al tema della sicurezza e alle azioni attuate e attuabili per contrastare i fenomeni criminosi.


Condividi su...

Proprietà dell'articolo
creato: lunedì 23 marzo 2015
modificato: lunedì 23 marzo 2015