ti trovi in: AVVISI

Black out di febbraio: 122 mila euro di rimborso per Traversetolo

2,3 milioni per il rimborso di cittadini e imprese. 
  
Il primo risultato è arrivato: per il black out dello scorso febbraio gli enti gestori della rete elettrica risarciranno 13.490 tra cittadini e imprese presenti in tutta la provincia di Parma con 2.354.683 euro.

Una cifra che arriverà direttamente nelle tasche dei clienti attraverso la bolletta. Chi non li ha ancora avuti, li vedrà accreditati sulla prossima bolletta”.

Il 23 marzo i Sindaci della Provincia di Parma ed il presedente della Provincia avevano firmato un esposto all’Authority per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico per la mancata erogazione di energia elettrica a circa 12.000 utenze della provincia di Parma in occasione della forte nevicata del 6 febbraio. Ad inizio marzo lo stesso documento era stato firmato dai sindaci della Provincia di Reggio Emilia.

Enel rimborserà dunque 12.603 clienti, 10.110 dei quali sono utenze domestiche e 2.943 sono utenze non domestiche (attività economiche). Ai primi andranno 1.030.215 euro, ai secondi 1.240.473 euro.

I clienti che percepiranno un rimborso sono presenti in 37 comuni (su 46 che compongono la provincia).

I rimborsi più consistenti, superiori ai 100.000 euro, arrivano sul territorio di Sorbolo (362.735 euro),  Fidenza (201.729 euro), Salsomaggiore (149.880 euro), Medesano (163.390 euro), Colorno (153.564), Montechiarugolo (140.442 euro), Sissa-Trecasali (127.355), Traversetolo (122.068 euro), Borgotaro (101.733).

A Traversetolo verranno rimborsati utenti 443 utenti domestici per 61.065,00 euro e 92 utenti non domestici per 61.003,00 euro per un totale di 122.068,00 euro.

Adesso andranno valutati dall'Autorità per l'Energia gli esposti firmati, in primis, dalle Province di Parma e di Reggio Emilia. L'indagine si concluderà a dicembre del 2015, aspettiamo di capire se saranno possibili nuovi ed ulteriori iniziative a favore di cittadini ed imprese.

Ricordiamo che è attualmente in corso una ricognizione dei danni causati ai privati cittadini dalla nevicata del 04 febbraio 2015.

Il consiglio dei ministri, in data 12 marzo 2015, ha deliberato infatti lo stato di emergenza in conseguenza alle eccezionali avversità atmosferiche che hanno colpito il territorio della regione Emilia Romagna nei giorni dal 04 al 07 febbraio 2015.
Ai sensi dell'ordinanza OCDPC 232/2015 viene realizzata una ricognizione dei danni causati dalla nevicata al patrimonio edilizio privato, ai beni mobili, alle attività economiche e produttive e alle attività agricole e agroindustriali.

Tutti i cittadini che hanno subito danni possono scaricare e compilare le apposite schede disponibili qui entro e non oltre il 06/06/2015.

Condividi su...

Proprietà dell'articolo
creato: venerdì 22 maggio 2015
modificato: venerdì 22 maggio 2015