Se cambio residenza?

Quando una persona o un nucleo familiare cambia indirizzo all’interno del Comune di Traversetolo o si trasferisce a Traversetolo da un altro Comune o dall’estero deve comunicare il nuovo indirizzo all’Anagrafe del Comune entro  20 giorni dal trasferimento.

Dal 9 maggio 2012 i cittadini possono presentare le dichiarazioni anagrafiche (ISCRIZIONE ANAGRAFICA CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE E DALL'ESTERO, CAMBIO DI ABITAZIONE ALL'INTERNO DEL COMUNE, EMIGRAZIONE ALL'ESTERO):

  • rivolgendosi all'apposito sportello comunale dell'ufficio URP
  • per raccomandata, indirizzata a Comune di Traversetolo, piazza Vittorio Veneto 30 - 43029 Traversetolo (PR)
  • per fax al numero 0521.344550
  • per via telematica all'e-mail: anagrafe@comune.traversetolo.pr.it  o tramite PEC all'indirizzo: protocollo@postacert.comune.traversetolo.pr.it 

In allegato alla dichiarazione anagrafica, il richiedente, in applicazione di quanto previsto dall'art. 5 del DL 47/2014, dovrà produrre o il titolo sulla base del quale occupa l'alloggio, o una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà se il titolo è registrato presso l'Agenzia delle Entrate, o una dichiarazione del proprietario dell'alloggio.

Pratica allo sportello ufficio URP:
Occorre rivolgersi all'Ufficio Anagrafe del Comune


PRATICA PER VIA TELEMATICA
È consentita ad una delle seguenti condizioni:

  1. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  2. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
  3. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.


A destra si possono scaricare il modulo da compilare e le informazioni necessarie per presentare la domanda nel modo corretto.


Scheda pratica per "Se cambio residenza? "
Note
Riferimenti di legge: Art. 5 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n.5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35 Art. 13, comma 1, letto a), b) e c) decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223 D.P.R. n. 445/2000 e dell'art. 65 del Codice dell'amministrazione digitale (CAD), di cui al d.lgs. n. 82/2005

Condividi su...

Proprietà dell'articolo
creato: giovedì 10 maggio 2012
modificato: venerdì 29 agosto 2014