SUAP -Sportello Unico Attività Produttive Unione Pedemontana Parmense

Cos'è e come funziona
Lo Sportello Unico Attività Produttive della Unione Pedemontana Parmanse è stato gestito in forma Associata dal 1998 al 30 Maggio 2009; dal 1° Giugno 2009 il servizio è stato giuridicamente trasferito alla Unione Pedemontana Parmense (istituita tra i Comuni di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza, Traversetolo); da tale data il servizio SUAP cessa di avere riferimento comunale e passa formalmente tutte le attribuzioni SUAP alla UNIONE .
Lo SUAP costituisce lo strumento sinergico mediante il quale tali Enti assicurano unicità di conduzione e la semplificazione di tutte le procedure inerenti le attività produttive di beni e servizi.
Sono interessati alle funzioni dello Sportello Unico tutti i soggetti (imprenditori industriali, artigiani, commercianti, agricoltori, albergatori, ecc.) che, avendo i requisiti di legge, intendono svolgere un'attività produttiva sia nel caso che richieda la localizzazione di impianti produttivi (loro realizzazione, ristrutturazione, od ampliamento) che la cessazione, la riattivazione e la riconversione, oltre all'esecuzione di opere interne od impiantistiche nei locali o fabbricati in uso all'impresa.
Lo SUAP è stato adeguato sia ai disposti sia dell'art. 38 della l.133/08 che alla L.RER n° 4/10 nonchè DPR 160/10; dal 01.10.11 è entrato a pieno regime anche il titolo IV del DPR 160/10 - procedimento ordinario.
Lo SUAP  fornisce alle Imprese ed ai Professionisti :
- le informazioni e assistenza necessarie per l'avvio di un procedimento;
- indicazioni sulla normativa di riferimento e la modulistica unificata;
- il necessario collegamento con gli Enti esterni;
- indirizzi operativi in qualità di membro istituzionale ai Tavoli di Coordinamento degli SUAP Regionale e Provinciale.
Inoltre garantisce:
- la ricezione delle istanze relative ai vari procedimenti produttivi per l'inserimento  nella banca dati e gestionale SUAP telematica provinciale di back office (che consente la consultazione dello stato di definizione delle pratiche on-line agli interessati);
- l'attivazione degli endoprocedimenti SUAP presso gli Uffici Comunali ed Enti esterni per l'acquisizione di pareri, nulla osta, ed autorizzazioni necessarie all'emissione dell'atto finale, prioritariamente per via telematica;
- la verifica dell'andamento dell'iter procedurale e sovraintende al rispetto dei tempi isituzionali indicendo le eventuali Conferenze dei Servizi;
- le informazioni sullo stato di avanzamento delle pratiche in corso in carenza di consultazione telematica;
- l'emissione dell'atto finale autorizzativo all'esercizio dell'attività, per via telematica ove possibile;
- l'attivazione del  procedimento di raccordo con gli strumenti urbanistici tramite indizione della Conferenza dei Servizi, anche telematiche;
- la partecipazione ai tavoli di coordinamento provinciale e regionale per l'unificazione delle procedure e delle modulistiche, l'aggiornamento delle banche dati informatiche, semplificazione dei procedimenti.
Lo SUAP è organizzato nel seguente modo:
Operatori di front office dedicati presso i singoli Comuni (per agevolare l'utenza insediata sul territorio) con le funzioni di:
  • orientamento dell'utenza, compresa l'eventuale consegna e ritiro delle pratiche, della documentazione necessaria e successivo invio al back office;
  • coordinamento degli Uffici e Servizi interni del Comune;

Il Back Office, con sede presso il Comune capofila di Traversetolo, con funzione di

  • responsabile del Servizio SUAP dell'Unione;
  • responsabile dell'acquisizione dei pareri, autorizzazioni e nulla osta necessari per la conclusione dei procedimenti;
  • responsabile unico del procedimento con rilascio dell'atto finale autorizzativo all'esercizio dell'attività;
Dall'entrata a regime delle disposizioni del DPR 160/10 - dal 1.10.11 - è previsto l'invio telematico prioritario al back office di tutte le pratiche che le Imprese intendono attivare; è in previsione pertanto il potenziamento del b.o., mantenendo i front office nei singoli comuni esclusivamente con funzioni di eventuale orientamento alle imprese e professionisti e coordinamento degli uffici comunali (in termini di sollecito alla emissioni dei pareri dovuti).
 


 

Condividi su...

Proprietà dell'articolo
creato: mercoledì 30 marzo 2011
modificato: mercoledì 26 ottobre 2011